La possessione demoniaca di casa Ammons – il caso Demon House

Demon House - Ammons house

Sentiamo spesso parlare di case infestate, ma in molti casi si tratta di frodi, spesso orchestrate con l’intento di attirare l’attenzione dei media e rilasciare interviste ben pagate. Nel migliore dei casi, ne viene fuori un film, come nel caso di Amityville.
Altre volte, invece, c’è qualcosa di diverso. Non si tratta di frode e non si tratta di una semplice casa infestata, ma di un vero e proprio ricettacolo di presenze maligne, tecnicamente detto “infestazione da presenze demoniache”. Capita, un demone qui, un demone là, ma ci sono casi, rarissimi, dove una casa può realmente diventare uno dei cuori pulsanti dell’inferno qui sulla terra.
E questo è proprio il caso di casa Ammons.
La particolarità di questa storia è che sembra avere una documentazione piuttosto rilevante, tanto da aver coinvolto trouppe televisive come Ghost Adventures, la testata giornalistica Indianapolis Star e, qui in Italia, il Vatican Insider. Ma non solo, perché questo non basterebbe a rendere questo caso così speciale. Infatti, la schiera di testimoni e persone coinvolte è sterminata. Si parla infatti di: agenti di polizia, dipendenti della sanità pubblica, la Chiesa, psicologi, e il Department of Children Services.

Questa è la storia di casa Ammons.

Guarda il video su Youtube – Salotto del Terrore – Demon House, chi c’è il quella casa?

La “Demon House” dimora degli Ammons dal 2012
Una delle foto della “Demon House” che raffigurerebbe l’immagine di uno dei demoni

Condividi se questo contenuto ti è piaciuto

Leggi anche:   Codex Gigas, o la Bibbia del Diavolo

Lascia un commento