Il Mistero delle Ombre Danzanti di Castle Combe

il mistero delle ombre danzanti di Castle Combe

La lanterna magica è un gioco per bambini che risale all’ottocento. Si tratta di un meccanismo molto semplice: è una specie di giostra al cui interno è montata una piccola lanterna che va a riflettere la luce su un carosello girevole di immagini ritagliate, le cui ombre vengono proiettate sulle pareti girando più o meno vorticosamente. In alcune varianti, troviamo anche dei mini cartoni animati, se così possiamo chiamarli, dove la velocità con cui le immagini ruotano proiettando le loro ombre, danno l’illusione di compiere dei movimenti.

Ecco, si tratta solo di un gioco, un trastullo per i più piccoli. Però non sempre le ombre sono divertenti. La lanterna magica che compare in Conjuring 2 mostra l’animazione dell’uomo storto, non esattamente qualcosa di raccomandabile per un bambino.

Le ombre poi, trovano e riscuotono successo soprattutto nei film noir e visionari di Fritz Lang e negli horror girati tra gli anni 20 e 40. Un esempio, è la scena delle ombre che danzano sui muri nel film Vampyr, diretto da Carl Dreyer, nel 1932.

Ecco, è proprio di ombre danzanti che vi parlerò questa volta, perché accadde realmente qualcosa di simile, in Inghilterra, nel settembre del 1900.

Dal giornale “Castle Combe News”, sabato 9 settembre 1900.

Questo, il trafiletto apparso sul giornale locale in un pallido giorno di fine estate, nel Wiltshire, in quello che è stato definito recentemente uno dei paesi più graziosi di tutta l’Inghilterra. E non è affatto difficile crederlo, perché appena messo piede in questo sonnecchioso paesino, ricco di verde e attraversato da un serafico fiumiciattolo, possiamo addentrarci in viuzze costellate di casette nel più pure stile cotswolds, con muri di pietra e tetti ricavati da lastre di pietra nera.

Leggi anche:   Paganini: il violinista del Diavolo

Giovedì, verso le dieci di sera, rincasando da una partita a carte, ho scorto del movimento vicino Market Cross al centro del paese. Mi sono avvicinato per vedere che cosa stesse accadendo, quando ho notato sui muri delle case illuminate dalle lanterne, delle ombre danzanti. Credevo si trattasse di una qualche festa di cui non mi era giunta notizia, così mi avvicinai ancora un poco, ma non udii alcuna musica se non un leggero e lontano schiamazzare e delle risa. Incuriosito, sono rimasto ad osservare quelle ombre danzare pochi secondi, ma il mio stupore si tramutò in vero terrore quando, accortomi che non v’era alcuna persona a produrle, anche il vociare s’interruppe e così le ombre d’improvviso scomparvero…

Se vuoi ascoltare tutta la storia delle Ombre danzanti di Castle Combe, ascolta il podcast qui sotto o vedi il video

[spreaker type=player resource=”episode_id=25771187″ width=”100%” height=”200px” theme=”light” playlist=”false” playlist-continuous=”false” autoplay=”false” live-autoplay=”false” chapters-image=”true” episode-image-position=”right” hide-logo=”false” hide-likes=”false” hide-comments=”false” hide-sharing=”false” hide-download=”true”]
Ascolta il podcast da qui

Condividi se questo contenuto ti è piaciuto

Lascia un commento