L'Errante
di Massimo Mayde
cappello_bianco

L’Errante (edizione indipendente From Hell)
il nuovo romanzo dall’autore di Re Nero (edizioni Abeditore).
Un thriller sovrannaturale dalle tinte noir.

L'Errante - di Massimo Mayde
Trama de L'Errante

Esteban sembra, ma non è un ragazzo come tanti. E’ nato a Toledo (Spagna) e di lui non si sa molto di più, a parte il fatto che soffre di un grave disturbo mentale: è schizofrenico. Blanco fa il badante per non vedenti ed è il miglior amico di Esteban. Insieme si ritroveranno in un viaggio sempre più surreale, in compagnia di Anna, la ragazza cieca (ma lo è davvero?) a cui Blanco fa da guida.
In questo libro tutto accade per uno strano scherzo del destino contro cui Esteban cercherà di opporsi per tutto il suo lungo viaggio, tra dirottamenti aerei, inseguimenti e sparatorie, tra esseri sovrannaturali, archeologi folli e scene di guerriglia con l’esercito israeliano.
Più storie si sovrappongono in questo romanzo scritto volutamente al presente e in prima persona, rendendo il ritmo dell’azione estremamente diretto e frenetico. Pur essendo quasi completamente incentrato sul punto di vista del protagonista, ogni personaggio vive di vita propria, apprezzabile attraverso la “schizofrenia” di Esteban che vede e ascolta il mondo attraverso la tripartizione dell’essere.

Un libro per santi che desiderano diventare dei veri bastardi, e per provetti bastardi che vorrebbero raggiungere un minimo di santità. In queste pagine, il cinismo è il filo conduttore, la redenzione un viaggio non immaginario, e la rassegnazione una tripartizione tra rabbia, amore e pazzia.
Se sarete di buon umore, leggendo questo libro potrebbe passarvi la voglia di sorridere. Se siete di umore nero, forse riderete. Se avete invece un pessimo rapporto con gli altri, ma soprattutto con voi stessi, leggendo questo libro potreste scoprire il lato comico della vita e diventare persone migliori. Se invece migliori lo siete già, in queste pagine potreste trovare la ragione ultima per la quale abbracciare definitivamente le gioie della misantropia e del cinismo.

La realtà si arpionò alle sue tempie e dimenandosi penetrò come un parassita all’interno dell’ospite. L’errante guardò verso l’infinito del cielo, ma il cielo era di carta. Oltre quella parete di cellulosa vide sbattere due enormi palpebre e due occhi lo interrogarono di rimando ad uno scrutare privo d’interesse. Quello sguardo di vecchi amici da sempre vagamente sconosciuti, un po’ perplessi, un po’ immaturi o forse troppo saggi. Annichiliti, come bambini davanti la decapitazione di un cane. Come vecchi mutilati nell’anima in attesa dell’ultimo vento d’estate.
L’errante sospirò e capì che quel libro non avrebbe mai avuto fine. Decise di partire, di accettare passivamente la sua vita, ma sapeva che nuovamente il destino avrebbe mosso le sue pedine. 

Sarà il muro di carta nel cielo a chiudersi sopra di te schiacciandoti tra le pagine di una storia che nessuno smetterà mai di scrivere, o saranno gli oceani della mente in cui sprofondi ogni giorno a portarti alla deriva come il messaggio di un naufrago?

Allora l’errante si rese conto da quanto tempo non muoveva più davvero un passo, scoprendo così che l’infinito è un lungo scorrere verso il nulla, mentre tutto il mondo gira e per te non più.
Mentre tu dimenticherai tutto, perché tutto questo è scomodo da sapere.
Mentre tu chiuderai questo libro e smetterai di credere nella verità.

L’Errante è disponibile nelle principali librerie online.

Puoi anche ordinarlo su GOODBOOK.IT e ritirarlo nella libreria più vicina a casa tua.
L'Errante - Massimo Mayde

puoi anche già ordinarlo in 500 Librerie Mondadori e nelle 4.500 Librerie distribuite da Fastbook

Audiolettura

Ascolta l’anteprima de L’Errante
nel Podcast del Salotto del Terrore
su Spreaker.com

Personaggi

Sinistre apparizioni si muovono silenziosamente lungo le strade. Strani personaggi seguono ogni passo di Esteban, un ragazzo di Toledo che voleva solo partire per una vacanza in solitaria e che invece si trasforma in un teatro del grottesco.
Lui li sente. Li vede. Li chiamano gli “Eterni” e non hanno pace. Vogliono qualcosa da lui e, presto, anche Esteban chiederà qualcosa in cambio, ma il cammino sarà lungo e disumano…

Chi sono veramente Sam e Isaac?

Perché hanno scelto proprio Esteban? 

Che cos’ha di così speciale un disilluso e anonimo ragazzo di Toledo che, come se non bastasse, soffre di un grave disturbo mentale come la schizofrenia? 

Sei pronto a unirti ad Esteban in questo lungo cammino?

“Il sacrificio di chi non teme l’inferno
e non brama il paradiso
è più grande di qualsiasi stupida preghiera.”

Dal Vangelo secondo l'Errante

Scrittore, bibliofilo, pianista/chitarrista blues, “scienziato pazzo”. Investigatore del mistero e del bizzarro con il Dharma Project. Restauratore e rilegatore. Podcaster e curatore del Salotto del Terrore su Spreaker. In passato ha collaborato per alcune produzioni cinematografiche italiane come “Preferisco il paradiso” (2010) e “Il tredicesimo apostolo” (2012) nella veste di consulente.

Ha lavorato come informatico dal 1998 al 2016 per poi cambiare completamente vita e dedicarsi a tempo pieno solo all’arte e all’editoria.

Da sempre attratto dal bizzarro e dal macabro, dalle mostruosità e dall’ignoto, inizia a scrivere i primi racconti verso i dodici anni. 

Per anni scrive racconti e romanzi che terrà nascosti sino a quando troveranno il momento giusto per venire al mondo, tra cui “Centododici”, “Il mondo sommerso di Littlegrave”. Il trittico delle Delizie: L’errante (2018), Entropia (2019) e Méden.

“Inferno”, secondo capitolo della saga Lemegeton scritta a quattro mani con l’amico di sempre, Andrea Mariani, autore del primo libro “Dal profondo” (edizioni Abeditore).

La prima pubblicazione ufficiale è con il romanzo Re Nero, edizioni Abeditore (2017).

Seconda pubblicazione indipendente con Edizione From Hell con il libro “L’Errante” (ottobre 2018).

Massimo Mayde

L'autore

© Copyright 2018-2019 | Massimomayde.it – Tutti i diritti riservati