Lucifero

In un modo o nell’altro, tutti conosciamo la storia di Lucifero, ma pochi sanno i retroscena. Per esempio che il suo vero nome è Helél, che non è un arcangelo ma un serafino, il piú alto coro angelico. Nella tradizione ebraica, non è contemplata l’esistenza degli angeli in quanto entità spirituali a sé, ma come diretta emanazione e volere di Dio. Cosa significa? I nomi ebraici degli angeli sono composti da una radice esplicativa, o verbo, e da una desinenza sempre uguale: “él”, ovvero “Dio”. Michaél, Raphaél, Gabriél, Azraél, eccetera. I nomi racchiudono un significato, o “verbo” che può significare “il veleno di dio”, “potenza di dio”, “chi è come dio”, eccetera. Da ciò ne viene che l’ebraismo considera gli angeli una manifestazione dell’altissimo attraverso il potere della parola e dei numeri, come ampiamente scritto nei testi della Kabbalah e lo Zohar. Va da sè, che il Tetragrammaton (ovvero il vero nome di dio per esteso) è la fusione dei 72 nomi degli angeli (senza “él”), nome che ne descrive la potenza assoluta nel verbo.
E Lucifero? La sua storia è disseminata in decine e decine di culture da cui ne derivano storie molto antiche. La caduta degli angeli venne narrata dal patriarca Enoch e le sue visioni sono tra le piú vivide, oniriche e spaventose che ci si possa immaginare. Nell’islam è Satan, l’avversario. In altre culture e con altri nomi, Helel è la vera “star”, o Stella del mattino (“perchè sei precipitato dal paradiso, stella del mattino, figlio dell’aurora, tu che calpestavi le nazioni?” Isaia, 14,12). Già, ce lo chiediamo un po’ tutti, specie i suoi figli, i demoni e i mezzo sangue chiamati Nephilim, ovvero i giganti mezzi umani e mezzi angeli. I primi sono i tentatori per eccellenza (cristianesimo), i secondi sono esseri fisici che hanno dato origine alla leggenda dei giganti (“c’erano i giganti a quell’epoca sulla terra e si unirono alle figlie degli uomini” genesi 6, 1-4). La storia dell’umanità ha origine comune in tutte le tradizioni. Cambiano i nomi e i puntindi vista, ma… Che ci sia un fondo di verità?

Segui i nostri podcast nel Salotto del Terrore su spreaker.com

Seguimi su Instagram @massimo_mayde