I casi di auto combustione di Canneto di Caronia

Dal dicembre del 2003, Canneto di Caronia (Messina) è al centro di fenomeni inspiegabili: combustioni spontanee di apparecchi elettronici, anche non collegati a rete elettrica, e oggetti di varia natura. Ma non solo. Cellulari in stato di carica scollegati dalla corrente, anche per 24 ore. Conigli morti in modo inspiegabile. Le bussole indicano il nord con uno scarto di 13 gradi e una telecamera di SkyTV prende fuoco. Come se non bastasse, compare un segno triangolare di 40×15 metri a pochi chilometri da Caronia. Gli scienziati non sono in grado di spiegare il fenomeno, se non azzardando ipotesi poi scartate, come dispersione elettrica sulla linea ferroviaria poi risultata in condizioni ottimali. Un elicottero nel frattempo deve atterrare in emergenza poiché colpito da una fonte sconosciuta.
Una ragazza fotografa una luce nel cielo. Altri danno la colpa ad una manifestazione demoniaca. Altri ancora ad esperimenti militari e agli UFO. Dopo due anni di rilevamenti, nel 2007 gli scienziati hanno finalmente steso un rapporto di carattere riservato su incarico del governo; siamo a conoscenza di alcuni stralci che riportano qualcosa di sconcertante: si tratterebbe di armi militari segrete oppure di “operazioni di natura extraterrestre”. Per saperne di piú, vi invito a leggere l’articolo a questo indirizzo:
www.shan-newspaper.com/web/misteri/31-caronia-experiment.html
E secondo voi, come si può spiegare questo fenomeno?

Segui i nostri podcast nel Salotto del Terrore su spreaker.com

Seguimi su Instagram @massimo_mayde