Corpisanti Milano

Chi è di Milano, alzi la mano. Bene. Dove abitate? Al di fuori della cerchia delle mura spagnole? Benissimo. Siete a “Corpi Santi”, ovvero quella parte di Milano che circondava il comune vero e proprio e che venne istituito nel 1782. Certo, oggi è diventata tutta un’unica città, ma un tempo era quello il suo nome. Perchè Corpi Santi? Perchè sotto la dominazione asburgica, fu imposta la sepoltura dei morti al di fuori della cerchia muraria. Avete capito bene. Tutto quanto era un vasto cimitero, costellato qua e là da chiese, piccoli agglomerati di case e cascine, ma i morti erano la parte di popolazione piú numerosa. Il nome Corpi Santi deriva dal sin troppo chiaro riferimento ai cadaveri, ma soprattutto è sinonimo di fuochi fatui. Un tempo si pensava che le fiammelle che apparivano di notte nei cimiteri fossero le anime dei defunti che uscivano dalle tombe per farsi un giro.
Quindi, se vivere nella vecchia Corpi Santi di Milano, ricordate che sotto la vostra abitazione, sotto il vostro garage, sotto i vostri stessi passi c’è l’alta probabilità che vi siano ancora dei corpi che urlano dalle profondità della terra che gli venga concessa degna sepoltura. Non per nulla, sono molti gli avvistamenti di fantasmi lungo gli incroci, o dove la nuda terra emerge sfidando il grigio asfalto. State attenti…

Segui i nostri podcast nel Salotto del Terrore su spreaker.com

Seguimi su Instagram @massimo_mayde