Il caso Enfield

“Ho visto con i miei occhi la foto della piccola Janet Hodgson sollevata dal letto” dichiareranno coloro (tra questi anche i soliti Warren) che nel 1978 si sono interessati al caso Enfield, uno dei fenomeni poltergeist più documentati della storia. Non mi soffermo a raccontare la vicenda perché più o meno tutti la conosciamo attraverso il film Conjuring 2, ma ci sono cose che non vengono mai dette. Ad esempio che in ogni foto Janet compare con le gambe piegate come se avesse appena fatto un salto. E i mattoncini lego che volano? La voce di “Bill” attraverso la bocca di Janet? Ebbene, in realtà le cose sono un po’ [tanto] diverse da come narrate nel film. Per cominciare, diciamocelo, la piccola Janet aveva una faccia da svagonata sotto effetto da fumo passivo di cannabis, e non sembra affatto preoccupata di quanto sta avvenendo, anzi, sembra proprio una bambina contenta del fatto che il suo gioco sia stato preso sul serio. Il resto ho proprio paura di poterlo spiegare in poche parole: messa in scena. Ricordiamoci che gli anni 70 sono stati la fucina dei film horror “tratti da una storia vera”, vedi la truffa di Amityville, vedi La casa della anime perdute del 1991 che racconta i fatti avvenuti a Jack e Janet Smurl (dal 1974 agli anni 80), etc. Insomma, siamo di fronte a un piccolo episodio probabilmente ingigantito appositamente, o peggio ancora, ad un caso di follia a due, o disturbo psicotico condiviso, dove due persone o più condividono e fomentano tra loro un fatto sino a crederlo reale per come viene descritto all’interno del gruppo, piuttosto che tramite osservazione obiettiva. Soprattutto, osservate le foto: dovrebbero essere mosse in alcuni casi perché in teoria catturate durante le crisi di Janet, ma in realtà sono perfettamente a fuoco, come se fossero in posa. Anche le altre foto, sembrano più da “piccoli brividi” che un caso reale. Quindi, tra oggetti volanti probabilmente lanciati da Janet, voci catarrotiche che manco un mastino napoletano, bimbi caricati sul trabucco e mestoli da cucina roteanti a nove code, forse una domanda me la farei…

Segui i nostri podcast nel Salotto del Terrore su spreaker.com

Seguimi su Instagram @massimo_mayde

Related Post