Biografia

Massimo Mayde
Massimo Mayde

MASSIMO MAYDE (Milano, 1979)

Scrittore, bibliofilo, pianista/chitarrista blues, scienziato pazzo. Investigatore del mistero e del bizzarro con il Dharma Project. Restauratore e rilegatore. Podcaster e curatore del Salotto del Terrore su Spreaker. In passato ho collaborato per alcune produzioni cinematografiche italiane come “Preferisco il paradiso” (2010) e “Il tredicesimo apostolo” (2012) nella veste di consulente.

Ho lavorato come informatico dal 1998 al 2016 per poi cambiare completamente vita dedicandomi a tempo pieno solo all’arte e all’editoria.

Da sempre attratto dal bizzarro e dal macabro (cosa che ha favorito il mio isolamento sociale), dalle mostruosità e dall’ignoto, inizio a scrivere i primi racconti verso i dodici anni. Il primo racconto in assoluto dal titolo “Smile” è stato riscritto circa una ventina di volte prima di poterlo far sparire definitivamente dalla faccia della terra.

Inizio a scrivere canzoni che non ho mai messo in musica e musiche per le quali non ho mai scritto un testo. Per anni scrivo racconti e romanzi che terrò nascosti sino a quando troveranno il loro spazio nell’orrore cosmico in cui siamo immersi, tra cui “Centododici”, “Il mondo sommerso di Littlegrave”. Il trittico: “L’errante”, “Meden”, “Il giardino degli insonni” e “inferno”, secondo capitolo della saga Lemegeton scritta a quattro mani con l’amico di sempre, Andrea Mariani, autore del primo libro “Dal profondo” (edizioni Abeditore).

La prima pubblicazione ufficiale è con il romanzo Re Nero, edizioni Abeditore (2017).

Seconda pubblicazione indipendente con Edizione From Hell con il libro “L’Errante” (ottobre 2018).